Lettera al Senatore Hawley

Caro Signore,*

leggo sul giornale di questa mattina che avreste affermato che sareste disposto ad offrire mille dollari «per sparare un colpo a un anarchico». Desidero verificare la sincerità di questo vostro proposito, oppure farvi ritirare quest’affermazione che è indegna non soltanto di un senatore, ma di un essere umano.

Sono anarchica e lo sono da quattordici anni ed è cosa di pubblico dominio dal momento che ho tenuto conferenze e scritto molto sull’argomento. Sono convinta che il mondo sarebbe un posto assai migliore se non ci fossero né re, né imperatori, né presidenti, né prìncipi, né giudici, né senatori, né deputati, né governatori, né sindaci, né poliziotti. Penso che sarebbe un gran vantaggio per l’intera società se invece di fare leggi voi faceste cappelli, cappotti o magari scarpe, o una qualsiasi cosa che possa essere di una qualche utilità alle persone. Sogno un’organizzazione sociale in cui nessun uomo possa governare sugli altri e ogni uomo si governi da sé. Vi consiglio di consultare l’allegato che vi mando, che bene espone il pensiero e i principi degli anarchici di Filadelfia.

Tuttavia se davvero desideraste sparare a un anarchico, non vi costerà certo mille dollari. Vi sarà sufficiente pagare i costi del viaggio per raggiungermi (il mio indirizzo è indicato qui sotto) e mi potrà sparare senza dover sborsare nulla. Non vi opporrò alcuna resistenza. Resterò in piedi davanti a voi alla distanza che più preferite e potrete spararmi alla presenza di testimoni, se così desiderate.

Il vostro proverbiale fiuto americano non vi suggerisce che si tratta di un vero e proprio affare?

Ma se tuttavia il pagamento dei mille dollari è una condizione non negoziabile, allora dopo avervi consentito di sparare, vorrei devolvere i soldi per la propaganda di idee che divulghi l’avvento di una società libera in cui non ci saranno né assassini, né presidenti, né mendicanti, né senatori.

Voltairine de Cleyre,

807 Fairmount Ave., Filadelfia

21 marzo 1902

A Letter to Senator Hawley. Apparso su Free Society, 13 aprile 1902

Consultabili in Biblioteca: 

Voltairine de Cleyre, Un’anarchica americana, Ed. Eleuthera, 2017;

Voltairine de Cleyre, Una poetessa ribelle, Stampa Alternativa, 2018

This entry was posted in General. Bookmark the permalink.